Header Image - Escursioni Nelle Dolomiti

Medioevo Gardona: storia, difesa, unione

Medioevo Gardona: storia, difesa, unione

sabato 5 maggio 2017 ore 20.30 Parco Tecnologico Malcom a Castellavazzo-Comune di Longarone (BL) interverrano :

Arch. Ezio Padovan -il restauro della Torre
Arch. Mauro Vedana -Fortilitium Gardonae Il Passo forte della Gardona sulla Strada Regia

Sabato 6 maggio 2017
10.30 inaugurazione e taglio del nastro presso la Torre e visita guidata Classe IC dell’ Istituto Comprensivo di Longarone. con la partecipazione dell’ Associazione “Trame di Storia”
Dimostrazione di scherma storica del “1595 Club Belluno” con repliche di spade prodotte a Belluno
19.30 Cammininight lungo il sentiero della Gardona organizzato dal “Gruppo Laebactes” con partenza in Piazza Della Fontana. Dotazione minima consigliata: scarponi, torcia elettrica, bastoncini.
Serata musicale col gruppo “Celtic Pixie” in Piazza Della Fontana.
Domenica 7 maggio 2017
Tour guidata alla Torre ed alla centrtale elettrica della Gardona
Partenza dalla Piazza “Alle Due Corone”
ore 10, 11, 12, 14, 15, 16
Il Medioevo a Castellavazzo con la partecipazione dell’ Associazione “Grup Artistic Furlan” di Valvasone. Chiusura del centro storico
– Gruppo tamburi e sbandieratori “Lupi Feritas”
– Mercenari “Lupi Bellatores” Gruppo Nobili
– Gruppo Balletto e musiche Medievali
– Artigiani

Manifesto Medioevo alla Torre della Gardona

24 views

NORDIC WALKING NATURA A MEZZOMIGLIO

NORDIC WALKING NATURA A MEZZOMIGLIO

DOMENICA 19 MARZO 2017
Nordic Walking Natura vi porta in un altro splendido luogo! Dai pascoli del “Mezzomiglio” si gode di splendidi panorami sull’Alpago e sulle Dolomiti circostanti. Da qui partono molti sentieri verso il monte Pizzoc e verso il Cansiglio che hanno visto i passi di una parte della nostra storia.
PROGRAMMA:
ritrovo alle ore 10.00 al parcheggio del campo sportivo di Farra d’Alpago; salita con mezzi propri fino a Malga Mezzomiglio, da dove inizierà l’escursione.
Durata: circa 5 ore (nei tempi sono comprese le pause per le spiegazioni e per una merenda al sacco).
Difficoltà: turistica/escursionistica (secondo scala di difficoltà CAI); medio/facile.
Costi: 12 euro. I bambini sotto gli 8 anni non pagano. Alla fine per chi vuole, merenda all’agriturismo. I costi sono comprensivi di Assicurazione Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche.
L’attività verrà svolta solo al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti, pertanto è necessaria la prenotazione al numero 340 097 0996 (Sandra) o via mail all’indirizzo de.natura2016@gmail.com o al numero 348 055 6675 (Maristella) o all’indirizzo maristella 555@gmail.com entro venerdì 17 marzo.
In caso di maltempo o condizioni avverse la guida si riserva di annullare, rinviare o cambiare l’itinerario.
Non c’è bisogno di avere pratica del Nordic Walking, Maristella saprà seguirvi con grande professionalità, facendovi provare i rudimenti di questa bellissima e salutare pratica.

Sandra Zanchetta
Guida Naturalistico Ambientale (L. 4/2013)
Attività didattiche, educ. ambientale, escursioni, turismo e natura, visite guidate in ambiente

https://www.facebook.com/De.Natura

26 views

L’ULTIMA LUNA D’INVERNO

L’ULTIMA LUNA D’INVERNO

SABATO 11 MARZO 2017.
Escursione sotto l’ultima luna piena di questo inverno, in un luogo molto suggestivo delle Prealpi trevigiane, dal quale si può ammirare un bellissimo panorama sulla pianura veneta.
Al termine dell’escursione, cena al rifugio Posa Puner. La neve quest’ anno è stata molto avara, ma se dovesse tornare, tiriamo fuori le ciaspole!
PROGRAMMA:
ritrovo alle ore 17.00 a Combai, nel parcheggio in via Trento appena sotto il paese; salita con mezzi propri fino al rifugio, da dove inizierà l’escursione. Durata: circa 2 ore e 30 (nei tempi sono comprese le pause per le spiegazioni).
Difficoltà: turistica (secondo scala di difficoltà CAI), medio/facile. Costi: 10 euro. I bambini sotto gli 8 anni non pagano. Cena con menù a prezzo convenzionato. In caso di neve, noleggio ciaspole e bastoncini a 5 euro. I costi sono comprensivi di assicurazione Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche. L’attività verrà svolta solo al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti, pertanto è necessaria la prenotazione al numero Tel: 340 097 0996 o via mail all’indirizzo de.natura2016@gmail.com entro giovedì 9 marzo.
In caso di maltempo o condizioni avverse, la guida si riserva di annullare, rinviare o cambiare l’itinerario.

Sandra Zanchetta
Guida Naturalistico Ambientale (L. 4/2013)
Attività didattiche, educ. ambientale, escursioni, turismo e natura, visite guidate in ambiente

https://www.facebook.com/De.Natura

18 views

L’ Occhio di San Mamante

by MDB 0 Comments
L’ Occhio di San Mamante

Giuseppe Micheletto è nato nel 1946 a Belluno dove risiede.

Ha frequentato l’ Istituto Statale d’ Arte “E. Nordio” di Trieste ottenendo il diploma di “maturità d’ Arte applicata” poi dopo avere conseguito l’ abilitazione all’ insegnamento, ha svolto per quaranta anni la professione di insegnante di “Educazione artistica” in quasi tutte le scuole medie inferiori della Provincia di Belluno fino all’ anno 2012.

Amante dello sport all’ aria aperta, percorre con la sua mountain-bike, sentieri poco battuti a stretto contato con la Natura. Ha arrampicato e continua ancora con amici e grandi nomi dell’alpinismo bellunese. Ha aperto una palestra di roccia in Val Di San Mamante sul Nevegal.Attualmente si dedica al recupero di tecniche e processi di arte antica, come litografia, acqua forte, affresco e fonderia di medaglie.

Dopo il suo primo romanzo “Nessun messaggio ricevuto”, che è il resoconto delle sue esperienze scolastiche maturate come professore e l’amicizia creatosi con i compagni di cordata lungo le stesse vie percorse da Buzzati; Giuseppe parte per una ricerca nello stesso tempo, spirituale e avventurosa di un misterioso occhio scolpito su una roccia del greto del torrente Turriga …

Giovanni Micheletto

Venerdì 17 febbraio 2017 ore 20.45, in Sede CAI Longarone in Via Pirago, 76 serata culturale con Giuseppe Micheletto, insegnante di “Educazione Artistica” nella provincia di Belluno, il quale presenta il suo nuovo libro “L’ Occhio di San Mamante. Amante dello sport all’ aria aperta, della mountain-bike, dell’ arrampicata libera, ha aperto e chiodato una palestra di roccia in Val Di San Mamante sul Nevegal. Giuseppe racconta la sua ricerca, nello stesso tempo mistica e avventurosa, di un misterioso occhio scolpito su una roccia nel greto del torrente Turriga. Si avvale anche della proiezione di un video di Lorenzo Cassol.

http://www.cailongarone.it/locchio-di-san-mamante-giuseppe-micheletto/

 

 

Sito ufficiale: https://giuseppemicheletto.jimdo.com/

12 views

Spade nelle Dolomiti

by MDB 0 Comments
Spade nelle Dolomiti

Spade delle Dolomiti

 

In occasione dell’evento “Spade delle Dolomiti”, domenica 15 gennaio Marta Azzalini, guida turistica, propone il percorso gratuito “La spada nella roggia: una visita guidata attraverso la storia”. Appuntamento alle ore 10:00 e alle ore 14:30 con partenza da Piazza Duomo a Belluno. Un itinerario nella storia per bambini e adulti accompagnati dal rumore dell’acqua insieme alle parole dei personaggi che hanno vissuto e lavorato lungo la storica roggia che correva parallela al torrente Ardo. Un percorso alla scoperta degli antichi opifici idraulici tra mulini da orzo e grano, concerie, segherie, folli per la lavorazione della lana fino alle officine fabbrili tra cui spicca il Busighel, dove i fratelli Ferrara producevano le famose spade bellunesi.
Info e prenotazioni: 348 279 1289
1 view

Percorso artistico di Valle Sella e Borgo Valsugana.

by MDB 0 Comments
Percorso artistico di Valle Sella e Borgo Valsugana.
Sono ancora aperte le iscrizioni alla gita sociale di fine anno con il C.A.I. di Belluno! Due piacevoli e facili passeggiate – adatte proprio a tutti – e un intermezzo enogastronomico. Iscrizioni al Negozio Mazzonetto in Via Vittorio Veneto a Belluno.
Programma: Partenza da Piazzale Resistenza in corriera: una volta giunti in Valle Sella (laterale della Valsugana), dal parcheggio presso il Ristorante “Al Legno” percorreremo l’itinerario denominato Arte Natura. Si tratta di un percorso nel bosco della lunghezza di circa 3 km sul versante Sud del Monte Armentera lungo il quale si trovano numerose opere di artisti nazionali ed internazionali. Le installazioni sono sia lungo il sentiero che nel bosco circostante. Una volta giunti a Malga Costa ci fermeremo per una breve sosta al Punto Ristoro dall’Ersilia, quindi torneremo al punto di partenza lungo la strada carrozzabile. Sosta per il pranzo al Ristorante “Al Legno”. Risaliti in corriera, ci dirigeremo a Borgo Valsugana e da qui, a piedi, a Castel Telvana, che aggireremo fino a portarci a Telve di Sopra percorrendo una parte del Sentiero dei Castelli. Dalla frazione di Telve torneremo quindi a Borgo Valsugana con un itinerario ad anello.Per il Gruppo Straki, è possibile accorciare l’escursione percorrendo solo il tratto fino a Castel Telvana ed effettuare la visita del centro storico di Borgo Valsugana. Si segnala la presenza in centro della “Mostra Permanente della Grande Guerra in Valsugana e sul Lagorai” (www.mostradiborgo.it).Partenza: ore 7.30 dal Piazzale della Resistenza (stadio) a Belluno – Rientro previsto nel tardo pomeriggio. Dislivello: 450 m (Borgo – Telve) – Tempo totale di percorrenza circa 2 + 3 ore. Difficoltà: E (Escursionistico)Iscrizioni: aperte a soci CAI e NON SOCI. Presso Negozio Mazzonetto in Via  Vittorio Veneto a Belluno (Telef. 0437 940497) – La quota di iscrizione è fissata in SOCI euro 40,00 – NON SOCI euro 47,00 (la quota comprende il viaggio a/r in corriera e il pranzo con antipasto, bis di primi, dolce della casa, acqua, vino rosso, caffè). Non si accettano iscrizioni senza il versamento della quota.Accompagnatori: Barbara Foggiato (340-400.45.68) Lara Funes (342-10.60.880) Ortensia Baggio (328-81.79.286).
36 views

Escursionismo CAI Belluno (Straki): Fontane di Nogarè

La Commissione Escursionismo della Sezione del CAI Belluno organizza per domenica 2 ottobre 2016 un’escursione lungo la Piave per il gruppo dei Straki!

Meta dell’uscita saranno soprattutto le Fontane di Nogarè, un’area che si estende nella zona compresa tra il Ponte della Vittoria e Levego, ovvero alla confluenza del torrente Ardo nel Piave alla zona abitata di San Pietro in Campo. Le Fontane di Nogarè rappresentano l’esempio più importante di ecosistema fluviale della provincia di Belluno: al suo interno sono presenti comunità vegetali e animali tipiche dell’ambiente che rendono la zona un luogo di interesse di stampo flogistico – vegetazionale.

Dentro quest’ampia golena che si trova nella destra idrografica del Piave, esistono molti affioramenti di falda, sorgenti e fontanili che si rivelano essere l’elemento caratterizzante dell’intero biotopo, che per questo motivo viene definito nella sua globalità “Fontane di Nogarè”.

Da qui l’itinerario ci condurrà a Ponte nelle Alpi.

Programma CAI Belluno Fontane di Nogarè

18 views

1° Raduno delle Sezioni Venete del CAI – Asiago

by Barbara 0 Comments

In occasione del 1° Raduno delle Sezioni Venete del CAI che si terrà ad Asiago parteciperemo all’escursione sul monte Fior (1824 mt) punto panoramico eccezionale con visione completa a 360°.

Si parte dal centro di Foza nei pressi della Chiesa S. Maria Assunta e con percorso ad anello attraversando il “Pian della Futa”, malga Melette di Foza e la cima del M. Meletta arriveremo sul M. Fior e poi sul M. Castelgomberto, scendendo poi in direzione di Malga Lora fino ad incrociare il percorsa di salita.

Al termine dell’escursione sarà possibile partecipare al raduno delle sezioni del Veneto che si terrà nel centro di Asiago.

  • Iscrizioni (max 20 partecipanti): entro mezzogiorno di sabato 17 settembre presso Negozio Mazzonetto in Via Vittorio Veneto a Belluno (Telef. 0437 940497)
  • La quota di iscrizione è fissata in euro 5,00

******************************************

Accompagnatori: Stefano Val (333-9258899) Lara Funes (342-1060880)

Programma Monte Fior:

http://www.caibelluno.it/public/files/2016_escurs_gite/2016_monte_fior.pdf

13 views

CAI BL: Monte Taburlo

La Commissione Escursionismo della Sezione del Cai di Belluno organizza per domenica 10 luglio 2016 un’escursione al Monte Taburlo (Gruppo Croda Rossa – Dolomiti Ampezzane).Si tratta di un itinerario lungo e faticoso, per escursionisti esperti nella parte conclusiva, ma estremamente gratificante per il superbo panorama (era punto d’osservazione austriaco durante la Grande Guerra)!

Partenza: ore 6.30 in Piazzale della Resistenza (stadio) a Belluno con auto proprie; il rientro è previsto in serata.

  • Dislivello: 850 m (in salita) – Tempo totale di percorrenza 7-8 ore
  • Difficoltà: EE – per escursionisti esperti nella parte conclusiva.
  • Cartografia: TABACCO N. 03 – Dolomiti Ampezzane 1:25000

Iscrizioni entro mezzogiorno di sabato 9 luglio telefonando agli accompagnatori (vedi sotto – quindi NON al Negozio Mazzonetto)

La gita è aperta ai soli soci CAI in regola con il tesseramento. La quota di iscrizione è fissata in euro 5,00.

Tutti i partecipanti devono compilare, firmare e consegnare il modulo stampato sul retro del programma disponibile al sito http://www.caibelluno.it/public/files/2016_escurs_gite/2016_taburlo.pdf

*********************************************************

Accompagnatori: Giuliano Dal Mas (334 833.85.25) – Valter Salvadori (346-74.53.241) – Michela Sovilla (329-031.30.41)

53 views

Giovanna Guida

Da oggi le mie proposte escursionistiche si troveranno in http://www.italiaguide.org, il portale con il calendario delle iniziative escursionistiche di tutti i Soci dell’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche – AIGAE.
Con ItaliaGuide.org per escursioni e trekking in tutta Italia e all’estero condotti da Guide professioniste.

Per trovarmi:
1) cercare in Veneto o in Trentino Alto Adige o in Friuli Venezia Giulia
2) cercare Guida: Giovanna Franceschini (VE139)

http://www.italiaguide.org/index.php?ax=regione

0 views