Header Image - Escursioni Nelle Dolomiti

Ferrate delle Tre Cime

Itinerario: Rif. Auronzo (2320 m)- CAI-101-Capp. Degli Alpini (2314 m)-Rif- Lavaredo (2344 m)-Forc. Lavaredo (2454 m)- Forc. Passaporto (2379 m)- Forc. Camoscio (2650 m)- Monte Paterno (2744 m)- Forc. Dei Laghi- Forc. Di Toblin (2405 m)-Forc. San Candido (2381 m) -Ferrata delle Scalette- Torre Di Toblin (2617 m)- Forc. Toblin-Forc. Lavaredo- Rif. Lavaredo (2344 m)- Rif. Auronzo (2320 m)

Domenica 30 settembre 2018.

33 views

Giro delle Tre Cime di Lavaredo

by MDB 0 Comments

Itinerario: Alla Baita (1752 m)-Rifugio Lago de Antorno (1866 m)- Casello Mauthaus (1851 m)-CAI-119-1877m- CAI-101-Val Di Longeres-Rif. Auronzo (2320 m)-Capp. Degli Alpini (2314 m)- Rif. Lavaredo(2344 m)-Forc. Lavaredo (2454 m)- Rif. Locatelli a Forc. Di Toblin(2405 m)-Col. Forcellina (2232 m)-CAI-105- Forc. Col Di Mezzo-Piano Di Longeres- Valle Dell Acqua- Casera Rinbianco (1841 m)-Casera Mathaus- Rif. Antorno (1866 m)

34 views

Strada Degli Alpini

Strada Degli Alpini
Cengia della Salvezza, Intaglio a 2390 m di quota

Itinerario: Moos Dolomitenhof(1460m)- CAI-124- Alpe Anderta-Vallon Della Sentinella- Forc. Undici (2580m)- CAI-101 “Strada Degli Alpini”-Busa De Fuori- Forra (2386m)- Busa De Dentro( )- Lago Ghiacciato-CAI-103 (2333m) -2179 m- Rifugio Comici Zsigmond (2224m) – CAI-103- Rio Sassovecchio- Rifugio Al Fondo Valle (1548m)- Piano Fiscalina – Dolomitenhof (1460 m)

Dislivello complessivo: 1300 metri

Distanza: 17,9 Km

Domenica 16 luglio 2017. Da Bagni di Moso, in Val Di Sesto, partenza dal parcheggio Dolomitenhof (1460 m), alle ore 8.45,verso Est per il sentiero CAI-124, per i boschi di conifere di Alpe Anderta che si aprono progressivamente con vista dalla parte alta della valle verso Cima Una e le Dolomiti di Sesto. Ci fermiamo in un largo ghiaione per indossare gli imbraghi e per potere risalire in maggiore serenità un sentiero facile e in parte attrezzato ci porta verso mezzogiorno, alla Forcella Undici (2580m), punto più alto della nostra escursione. Troviamo numerosi alpinisti e escursionisti Tedeschi. La bella sagoma scura e imponente della Croda Dei Toni o Cima Dodici (3094m) ci farà sempre compagnia. la Strada Degli Alpini Segnavia CAI-101, segue una cengia naturale esposta e ben attrezzata lungo il fianco occidentale di Cima Undici. L’ inizio del sentiero attrezzato, ricavato nella roccia durante la prima guerra mondiale, percorre all’ inizio facili roccette e poi attraversa praticamente in orizzontale il ghiaione sotto Cima Undici, e le Creste Zsigmondy, passando proprio sotto lo storico Bivacco Mascabroni, vero nido di acquila, dei fatti della Grande Guerra.

 

fino a imboccare una ampia cengia esposta e ben attrezzata, alla Busa di Fuori, rimane ben poco neve indurita da attraversare con un po’ di attenzione e un cordino, i più anziani ma non troppo, si ricordano di quanta neve c’ erano ancora pochi anni fa.

Dopo aver superato un caratteristico intaglio, la famosa “cengia della Salvezza”, larga come un comune marciapiede cittadino, termina la nostra Strada Degli Alpini.

Senza risalire per la Forcella Giralba, e per evitare ulteriore sforzo, scendiamo giù per un sentiero un po’ incerto, portando attenzione ai vari salti di roccia, verso il “Lago Ghiacciato”, ridotto a piccolo stagno con la siccità, fino a trovare al Bivio del sentiero CAI-103, l’ Alta Via N° 5 che ci porta in pochi minuti al Rifugio Comici (Zsigmondy Hutte 2224m). L’ ambiente è accogliente e molto frequentato da turisti e alpinisti da tutto il mondo.

Chi si ferma più a lungo per approfittare del quadro assolutamente maestoso e prendere una bevanda fresca, c’ è chi preferisce scendere prima a valle per camminare con più calma. Il sentiero di discesa, percorre il fianco Orientale del Pulpito Alto(2531m) e della Cima Una (2698m), sopra la Val Fiscalina Alta, fino a quota 1707 m. Attraversiamo il ghiaione e poi  il letto del Rio Sassovecchio sopra un ponticello di legno. Passiamo per il Rifugio Fondo Valle (1548 m), luogo molto turistico, dotato di ristorante, e di attività  per i più piccoli e le famiglie. Inoltre, ritroviamo l’ altro gruppo di Vittorio Veneto che avevano preferito il sentiero più facile ma più appagante che porta direttamente al Rifugio Locatelli, al cospetto delle Tre Cime Di Lavaredo!

 

 

 

Il video di “Comelico Trekking”

 

231 views